Social Wall

Our social wall

This is Dimora Monsignore’s website. It’s not always about the ‘room’. It’s about the special stories of moments and good memories. A picture is worth a thousand words.
Come travel with us
Facebook
Instagram
La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.
Pinterest
Dimora Monsignore b&B

Dimora Monsignore B&B

Il sogno di un’accoglienza semplice costruita tra il colore e il profumo della mia famiglia: di lenzuola bianche stese al sole, dalla mia mamma, per un letto morbido e profumato per gli ospiti.

Il racconto di un viaggio nella mia città: Termoli

24 Aprile 2015/Molise

Il fascino di una città sul mare

I viaggi di Sveva e Federico

OGNI VIAGGIO RACCONTA QUALCOSA DI NOI

Parte qui il racconto di un viaggio. Percorrendo l’autostrada A14 in direzione di Bari, Termoli è un semplice cartello autostradale, che si staglia in un cielo blu intenso.

Ma per chi decide di uscire da quel casello autostradale, diventa la porta per scoprire una città marinara che affascina e conserva tesori del passato, a testimonianza di una storia prestigiosa.

Vogliamo raccontare qui la storia del viaggio di Sveva e Federico, nella nostra splendida città, per farvi innamorare di Termoli, così come se ne sono innamorati loro.

Ogni viaggio che noi facciamo racconta qualcosa di noi, ogni cosa che vediamo rimane in noi, per sempre, io credo che un racconto aiuti, in un modo o nell’altro a comprendere le emozioni che un luogo può suscitare, emozioni che saranno diverse in ognuno di noi, ma che hanno un’origine comune.

Il racconto di un viaggio nella mia città: Termoli

Sveva e Federico vivono a Bologna, solo cinque ore li separa da Termoli, ma non avevano mai avuto occasione di visitarla insieme; l’hanno fatto a fine giugno, in una tappa intermedia per raggiungere la Puglia, perché Federico ha vissuto lì la propria infanzia.

Il richiamo del mare

La prima cosa che viene voglia di toccare una volta raggiunta Termoli è il mare; quel mare che intravedi appena, durante il viaggio, tra il verde accesso e colorato degli oleandri che delimitano l’autostrada.
Il richiamo del mare è troppo forte e dopo aver sistemato i bagagli, ci siamo letteralmente fiondati in spiaggia.
Ci lasciamo crogiolare al sole, godendoci il mare azzurro, dal fondale basso, con vista all’orizzonte del Castello e delle alte mura del Borgo Antico.

e crogiolarsi al sole, con vista del Castello Svevo

Il racconto di un viaggio nella mia città: Termoli

La sera, io e Federico, invece, partiamo alla scoperta del Borgo Antico che si rivela davvero una piacevole sorpresa. E’ infatti molto ben tenuto, si protende verso il mare ed è circondato da una poderosa cinta muraria a picco sul mare.

Passando per la Porta d’ingresso del Borgo Antico, ci immergiamo, alla scoperta di un ristorante tipico, in un dedalo di caratteristici vicoletti di pietra sui quali affacciano le colorate casette dei pescatori con i loro balconi fioriti ma anche tanti negozietti, pizzerie e ristoranti. Come perdere l’occasione di gustare una cena termolese a base di pesce.

Il viaggio di Sveva e Federico: Termoli e il suo Borgo Antico

All’uscita del ristorante, riprendiamo la nostra passeggiata per le stradine e i vicoletti del Borgo Antico. Arriviamo a Piazza Duomo: una sorta di salotto della città, che pullula di persone, e sulla quale affaccia la Cattedralegioiello in stile romanico-pugliese del XII secolo.

la bellezza del Borgo e la Cattedrale

Qui sono rimasta folgorata non tanto dalla bellezza della Cattedrale, ma dalla religiosità del mio ragazzo, che ha fatto il segno della croce, attraversando la piazza. Sono questi piccoli gesti che ti fanno apprezzare una persona e il luogo che ti circonda in quel momento, così come la foto scattata di fronte alla casa che fu dei nonni, mi ricorderà sempre gli ideali ai quali Federico è legato.

Ogni persona ha una sua cultura, una sua vita vissuta e delle radici; grazie a questo mio viaggio a Termoli io sono riuscita a comprendere meglio la vita, le emozioni e gli ideali della persona che ho al mio fianco, e questo l’ho capito guardandolo negli occhi, mentre parlava, mentre si atteggiava a guida perfetta.

E passeggiare abbracciati per il viale dei Trabucchi, fino a raggiungere lo slargo sul mare è un itinerario che consiglio a tutti voi. Il panorama di quella piazzetta, e i colori del cielo e del mare al tramonto hanno provocato in me una serie di sensazioni uniche, in quel momento mi sono sentita bene, mi sentivo felice.

ogni città è un intreccio di storie

Il racconto di un viaggio nella mia città: Termoli

Questo è il mio racconto di viaggio a Termoli, le mie sensazioni, le mie emozioni snodate tra le vie della città, tra le foto scattate ai monumenti famosi, tra gli sguardi della gente.
Questa per me è stata Termoli, un viaggio di amore, di emozioni uniche e indescrivibili, ogni angolo ha qualcosa da regalare ai turisti.
Ogni città è un intreccio di storie di vita, storie di chi ci abita, di chi la visita, di chi ci andrà, storie che parlano di amore, amore per la città, amore per i suoi monumenti, per le sue chiese, amore per luoghi pieni di fascino, che riescono a farci innamorare, farci innamorare di chi è al nostro fianco e farci innamorare della vita.

Il racconto di un viaggio nella mia città: Termoli

Non è detto che la prossima volta Sveva e Federico non decidano di scoprire e percorrere anche altre strade del Molise.

Ma questa è un’altra storia …

Comments (1)

    Comments are closed.

    © 2012 - 2024 | Dimora Monsignore B&B. All Rights Reserved. / C.F.: PTR NCL 69H14Z112L /Events/ Cookie Policy / Custom Design by 2ndself
    X
    Leggi articolo precedente:
    Incorniciamo i nostri Ospiti | B&B Dimora Monsignore
    Incorniciamo i nostri Ospiti | B&B Dimora Monsignore

    Chiudi