Social Wall

Our social wall

This is Dimora Monsignore’s website. It’s not always about the ‘room’. It’s about the special stories of moments and good memories. A picture is worth a thousand words.
Come travel with us
Facebook
Instagram
La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.
Pinterest
Dimora Monsignore b&B

Dimora Monsignore B&B

Il sogno di un’accoglienza semplice costruita tra il colore e il profumo della mia famiglia: di lenzuola bianche stese al sole, dalla mia mamma, per un letto morbido e profumato per gli ospiti.

Steve McCurry in Molise: “Icons” mostra fotografica di sguardi, con cento scatti e dieci inediti a Campobasso

15 Gennaio 2019/Molise

Steve McCurry in Molise

Cento scatti e 10 inediti

UNA MOSTRA FATTA DI SGUARDI CONTRO OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE.

SGUARDI CHE RACCONTANO L’UNICITA’ DI OGNI INDIVIDUO E IL RISPETTO PER LA VITA.

Buone notizie per chi ama la fotografia … e non solo.
L’inverno in Molise inizia nel segno di uno dei maestri dello scatto: il famoso fotoreporter statunitense Steve McCurry.

La mostra fotografica “Icons“ è in esposizione a Campobasso, al palazzo ex GIL, dal 26 gennaio al 28 aprile 2019, ed è promossa dalla Regione Molise e Fondazione “Molise Cultura”.

Una straordinaria mostra fatta di sguardi, con immagini di grande impatto emotivo. “Icons” che consentono di collegarsi con il mondo, di attraversare le frontiere e conoscere da vicino realtà complesse, in profonda trasformazione.

Immagini che raccontano i volti del mondo

Un allestimento, concepito dal fotoreporter statunitense Steve McCurry e dalla curatrice Biba Giachetti, come un concentrato di tutto il suo percorso di fotografo e umanista.

Nata per volontà di un principe contemporaneo, Alberto di Monaco, la rassegna è stata ospite di manieri e fortezze in Italia e all’estero, fino a conquistare il Molise.

Steve McCurry in Molise: una mostra a Palazzo ex Gil di Campobasso

Icona del XX secolo, la “Ragazza afgana

Le fotografie di Steve McCurry – autore di una delle immagini più iconiche del XX secolo, la “Ragazza afgana” – ritraggono una serie di volti in cui riconoscersi al di là di confini e barriere.

Fotografie che educano alla conoscenza e alla visione senza pregiudizi dell’altro, per salvaguardare il patrimonio delle differenze tra le culture nel mondo. Perché è proprio la cultura l’unico mezzo per salvarci in quanto esseri umani.

Noi ci saremo … e vi aspettiamo per questo viaggio fotografico!
Troverete tutte le info, con orari e costi, per la mostra nel sito della Fondazione Molise Cultura.

Come sempre, buona visione!

© 2012 - 2020 Dimora Monsignore B&B. All Rights Reserved. / C.F.: PTR NCL 69H14Z112L /Events/ Cookie Policy / Custom Design by 2ndself
X
Leggi articolo precedente:
Ponti e festività 2019: ecco il calendario completo

Chiudi