Social Wall

Our social wall

This is Dimora Monsignore’s website. It’s not always about the ‘room’. It’s about the special stories of moments and good memories. A picture is worth a thousand words.
Come travel with us
Facebook
Instagram
  • *** 3/3 *** #repost from @franzphotographer

Cari amici, è un po’ di tempo che non pubblichiamo qualche foto su Instagram!
Ma quest’estate abbiamo conosciuto @franzphotographer
Tante foto scattate negli angoli più suggestivi di Termoli.
Ve ne mostriamo una … anzi tre foto!
Per tutte le altre, visitate il suo profilo. Grazie Francesco.
  • *** 2/3 *** #repost from @franzphotographer

Cari amici, è un po’ di tempo che non pubblichiamo qualche foto su Instagram!
Ma quest’estate abbiamo conosciuto @franzphotographer
Tante foto scattate negli angoli più suggestivi di Termoli.
Ve ne mostriamo una … anzi tre foto!
Per tutte le altre, visitate il suo profilo. Grazie Francesco.
  • *** 1/3 *** #repost from @franzphotographer

Cari amici, è un po’ di tempo che non pubblichiamo qualche foto su Instagram!
Ma quest’estate abbiamo conosciuto @franzphotographer
Tante foto scattate negli angoli più suggestivi di Termoli.
Ve ne mostriamo una … anzi tre foto!
Per tutte le altre, visitate il suo profilo. Grazie Francesco.
  • Pavimenti di lastre di pietra
e di ciottoli di fiume,
muri di malta e
di arenaria logorati
dal vento di maestrale
e consumati dalla salsedine
di mille tempeste.
  • Camminare per i vicoli del Borgo Antico di Termoli è straordinariamente suggestivo e coinvolgente. 
Sono cunicoli che fendono le vecchie case e si addentrano fra di esse quasi a ferirle nel loro silenzio centenario.
Sono una sorta di piccoli labirinti che nascondono le storie di antiche, innumerevoli generazioni.
  • Quando standovi sotto
si solleva lo sguardo!
In mezzo alle case basse
del Borgo Antico,
si eleva come un gigante
ad attestare la fede e la religione delle passate generazioni.
La Cattedrale di Termoli
  • *** 3/3 ***
L'unica cosa che possiamo fare per darvi modo di comprendere la bellezza del tramonto sulle spiagge di Termoli, è mostrarvi una foto ... anzi tre foto!
  • *** 2/3 ***
L'unica cosa che possiamo fare per darvi modo di comprendere la bellezza del tramonto sulle spiagge di Termoli, è mostrarvi una foto ... anzi tre foto!
  • *** 1/3 ***
L'unica cosa che possiamo fare per darvi modo di comprendere la bellezza del tramonto sulle spiagge di Termoli, è mostrarvi una foto ... anzi tre foto!
Pinterest
Dimora Monsignore b&B

Dimora Monsignore B&B

Il sogno di un’accoglienza semplice costruita tra il colore e il profumo della mia famiglia: di lenzuola bianche stese al sole, dalla mia mamma, per un letto morbido e profumato per gli ospiti.

Ne è passato di tempo

… caro “tartufo”!

Ne è passato di tempo da quando i nostri nonni ci raccontavano di strani “cercatori d’oro”, che si aggiravano negli anni 80′ sulle colline del Molise!

Erano per lo più gente dell’Alta Italia” diceva mio nonno.

Gente strana, passavano sul mio campo e si mettevano a scavare con la loro vanghetta sotto quell’albero” indicandomi una grossa quercia.

tartufo del molise

Già ai primi chiarori dell’alba si avviavano per i campi con i loro cani.

Lui, mio nonno, andava solo per funghi, e raccoglieva un solo tipo di fungo e non aveva bisogno di cani. Conosceva ogni secreto e ogni angolo di quel bosco, che attraversava ogni giorno da rientro dal suo lavoro da boscaiolo.

Questi invece si portavano i cani appresso, senza fucili, e nemmeno cartucciere … avevano solo quella strana vanghetta” mi continuava a raccontare mio nonno, seduto su un vecchio tronco, con le mani e il volto colore della terra.

“Qui non c’è posto per chi non ama mangiare, per chi non crede che la cucina sia una vera e propria arte, degna dei più meritevoli elogi.”Anthelme Brillat-Savarin
tartufo del molise

Il tartufo

Solo dopo qualche anno si riuscì a capire che erano i “tartufari”. Sì, il tartufo, protagonista assoluto di tanti piatti della cucina molisana, e di cui mio nonno ignorava, allora l’esistenza!

Il Molise

Il Molise è delle una regione italiana più ricca di tartufo, in particolare del prezioso tartufo bianco.

E’ bene ricordare che il 40% del tartufo bianco prodotto in Italia provenga proprio dalla piccola regione del Molise. Un dato significativo, sicuramente condizionato dalla qualità dell’habitat naturale ancora incontaminato, ideale alla proliferazione di questo fungo pregiato.

tartufo del molise
tartufo del molise

Strano “fungo

Nel frattempo mio nonno ha smesso di raccogliere i fughi, e ha iniziato ad apprezzare a tavola quello strano “fungo”!

Perfetto” disse, quando vide il piatto! A lui piace mangiarlo così; semplice: olio, uovo e scaglie di profumatissimo e saporito tartufo.

E allora fatevi guidare dal profumo del tartufo molisano. Vi aspettiamo in Molise!

Siamo un Bed and breakfast, ma sapremo consigliarVi dove gustarlo!

Comments

comments

© 2012 - 2018 Dimora Monsignore B&B. All Rights Reserved. / C.F.: PTR NCL 69H14Z112L /Privacy/ Cookie Policy / Custom Design by 2ndself