Social Wall

Our social wall

This is Dimora Monsignore’s website. It’s not always about the ‘room’. It’s about the special stories of moments and good memories. A picture is worth a thousand words.
Come travel with us
Facebook
Instagram
  • Il fascino di uno spettacolo pirotecnico, in riva al mare.
L’incendio del Castello a #Termoli
#molise #destinazionemolise
  • IncorniciAMO i nostri Ospiti!
Beh! Che dire. Troppo belli
#ospitidimoramonsignore

Una buona serata! by @dimoramonsignore
  • "Ciò che non si può dire e ciò che non si può tacere, la musica lo esprime."
- Victor Hugo -
  • ***Seduti***
  • *** Gli afFACCIAti ***
  • *** 3/3 *** Trabucco, Termoli di Raffaele Amato

Un regalo del Nostro Ospite: Raffaele Amato

Fotografo paesaggista, che ama raccontare i colori della quotidianità dei borghi marinari.

Abbiamo trascorso un intero pomeriggio in sua compagnia a fotografare i trabucchi. Una bella esperienza osservare un fotografo professionista in azione. www.raffaeleamato.it
  • *** 2/3 *** Trabucco, Termoli di Raffaele Amato

Un regalo del Nostro Ospite: Raffaele Amato

Fotografo paesaggista, che ama raccontare i colori della quotidianità dei borghi marinari.

Abbiamo trascorso un intero pomeriggio in sua compagnia a fotografare i trabucchi. Una bella esperienza osservare un fotografo professionista in azione. www.raffaeleamato.it
  • *** 1/3 *** Trabucco, Termoli di Raffaele Amato

Un regalo del Nostro Ospite: Raffaele Amato

Fotografo paesaggista, che ama raccontare i colori della quotidianità dei borghi marinari.

Abbiamo trascorso un intero pomeriggio in sua compagnia a fotografare i trabucchi. Una bella esperienza osservare un fotografo professionista in azione. www.raffaeleamato.it
  • "Camminare all’aperto, di notte, sotto il cielo silente, lungo un corso d’acqua che scorre quieto, è sempre una cosa piena di mistero, e sommuove gli abissi dell’animo."
- Hermann Hesse -
Latest Flicks
Pinterest
Dimora Monsignore b&B

Dimora Monsignore B&B

Il sogno di un’accoglienza semplice costruita tra il colore e il profumo della mia famiglia: di lenzuola bianche stese al sole, dalla mia mamma, per un letto morbido e profumato per gli ospiti.

Transumanza d’Italia dalla Puglia al Molise: dal 24 al 27 maggio

19 maggio 2017/Itinerari

Dalla Puglia al Molise

un lungo viaggio di 180 km

Cinquecento capi di bovini di razza podolica, originaria della penisola balcanica, un buon numero di mandriani, e il 24 maggio parte la Transumanza 2017 della Famiglia Colantuono da San Marco in Lamis, in provincia di Foggia, per arrivare il giorno 27 a Frosolone in Molise.

Un lungo viaggio di 180 km distribuiti su quattro giorni da trascorrere esclusivamente sui tratturi pugliesi e molisani. Il percorso si snoda intrecciandosi con vie e ferrovie, dai terreni alle pendici del promontorio del Gargano, fino ai pascoli sulle montagne del Molise in località Acquevive di Frosolone.

Transumanza d'Italia dalla Puglia al Molise

La carovana con un passo, lento ma fermo, attraverserà i territori di circa 25 Comuni della provincia di Foggia, Campobasso e Isernia, e strada facendo non mancheranno l’incontro coi piatti della tradizione.

La cittadinanza locale offrirà il meglio del proprio patrimonio enogastronomico agropastorale: torcinelli, pancotto e fave da gustare, nel cuore di un’accoglienza festosa, tra musica popolare e sapori, legati ai tratturi.

I tratturi: le vie d’erba 

Vie d’erba lungo le quali avveniva la transumanza, ovvero lo spostamento stagionale di greggi dai pascoli estivi dei Monti del Molise a quelli invernali del Tavoliere delle Puglie.

Una tradizione antichissima, praticata già in epoca pre-romana e ripetutasi nel corso dei secoli. Oggi, ripercorrere quelle distese erbose è come fare un viaggio indietro nel tempo, un modo per comprendere la vera essenza del Molise.

Transumanza d'Italia dalla Puglia al Molise
Transumanza d'Italia dalla Puglia al Molise

Il suono dei campanacci … della transumanza

Ho vissuto i primi anni della mia infanzia in una masseria, lungo il tratturo Ateleta – Biferno, in una contrada, chiamata Bosco Selva.

E a distanza quasi di cinquant’anni, ancora oggi, impressa negli occhi, indelebile nella memoria, resta il suono dei campanacci … della transumanza!

Un viaggio nel tempo

Quest’anno è la volta buona per rivivere quei suoni … e scattare qualche foto!

La Transumanza si può ammirare sui tratturi o sulle strade. E ci sono piccoli tratti in cui si possono seguire mandriani e bovini anche a piedi, o a cavallo o in bici. Noi ci saremo

Per tutte le foto  e le informazioni consultate la pagina ufficiale Facebook della Transumanza 2017

©2017 B&b Dimora Monsignore

Comments

comments

© 2012 - 2017 Dimora Monsignore B&B. All Rights Reserved. / C.F.: PTR NCL 69H14Z112L /Privacy/ Cookie Policy / Custom Design by 2ndself
Leggi articolo precedente:
La tradizione a Larino: processione di San Pardo, con carri, buoi e migliaia di fiori colorati

Chiudi